Cambi di stagione di primavera 2015

Cambi di stagione 2015, primavera

rende il via il 21 marzo la VI edizione di Cambi di Stagione, il Festival musicale internazionale, che dal 2010 la Fondazione Bottari Lattes, in collaborazione con l’Associazione Amici della Musica di Savigliano, organizza e sostiene, proponendo al pubblico una serie di appuntamenti originali e ospiti di prestigio. La Direzione artistica è del Maestro Ubaldo Rosso. I momenti concertistici – che si svolgono nell’Auditorium della Fondazione a Monforte d’Alba – scandiscono i solstizi e gli equinozi di ogni stagione. Colti e popolari, antichi e moderni, nordici e mediterranei, i Cambi di Stagione 2015 riflettono appieno la loro sigla metamorfica.

Il solstizio di primavera saluta il pubblico con luminosità italiane, proiettate verso le raffinatezze dei cugini francesi: il violinista Davide Alogna e la pianista Alessandra Ammara presentano le pagine meno conosciute di Ottorino Respighi per l’inaugurazione (21 marzo).
Il giorno dopo si vola invece verso l’Irlanda al suono di strumenti e melodie tradizionali, ballando e cantando attorno a un immaginario fuoco, con il gruppo italiano Birkin Tree (22 marzo), votato alla riscoperta del folklore isolano.
I Santarè (29 marzo), con il loro album di debutto Ad occhi aperti nel buio, ci immergeranno nelle influenze del rock/pop anni ‘90, dal sound melodioso di incontrastata libertà stilistica.

Per tornare ad atmosfere romantiche basta trovarsi al Grand recital pianistico (21 giugno): solstizio d’estate in piena regola con il bruciante virtuosismo di Liszt o Chopin e l’abilità del belga Patrick Dheur, pronto a esibirsi pure come compositore per il suo strumento.
Nel cuore della stagione, l’organico si amplia per accogliere il complesso sinfonico dell’Orchestra di Sanremo (27 giugno), nella prestigiosa cornice dell’auditorium Horszowski all’aperto, con un programma riservato alla musica da film, propenso ad abbattere frontiere tra est e ovest, tra nord e sud, aggiungendo al teatro europeo la prepotente entrata in scena dell’America.

Da non trascurare le fresche ombrosità del violoncello, introdotto da uno specialista della musica antica come Christophe Coin (19 settembre) positivamente prestato, con il pianista Francesco De Zan, al tardo-Ottocento e al simbolismo francese. Il programma si spinge ancora più a nord, stimolando la curiosità del pubblico verso la produzione musicale contemporanea della fredda Islanda con il The Notus Trio, cui faranno da sfondo climatico gli ultimi tepori estivi (20 settembre).

E’ infine l’arpa celtica, strumento d’elezione di Enrico Euron e Anne-Gaëlle Cuiff, a ricordare l’inclinazione nostalgica e leggendaria di quel popolo (20 dicembre).
Nel corso delle edizioni passate si sono esibiti alcuni tra i musicisti più interessanti della scena mondiale, quali i chitarristi Guillermo Fierens (Argentina) e Martin Haug (Norvegia); i violinisti Brigitte Stærnes (Norvegia), David Grimal (Francia) e Massimo Quarta; il Quartetto d’archi Rimskij – Korsakov di San Pietroburgo (Russia); l’Orchestra da Camera dell’Opera di Montecarlo (Principato di Monaco); il flautista Stephen Preston (Regno Unito); i pianisti Bruno Canino, Roberto Plano, Ramin Bahrami (Iran), Enrico Pieranunzi e Alexander Lonquich (Germania); l’attrice Caterina Vertova; Aron Quartet (Austria); il Quartetto Terpsycordes (Svizzera); il violoncellista Robert Cohen (Regno Unito); Smetana Trio (Repubblica Ceca); il Quartetto di Venezia.

MONFORTE D’ALBA – CAMBI DI STAGIONE 2015 – VI EDIZIONE

PRIMAVERA
Sabato 21 marzo, Auditorium Fondazione Bottari Lattes, ore 21
IL VIOLINO SECONDO RESPIGHI
Davide Alogna violino
Alessandra Ammara pianoforte

Domenica 22 marzo, Auditorium Fondazione Bottari Lattes, ore 17
BIRKIN TREE
Laura Tortertolo voce
Fabio Rinaudo uilleann pipes, whistles
Michel Balatti flauto traverso irlandese
Fabio Biale violino, bodhran
Claudio De Angeli chitarra

Domenica 29 marzo, Auditorium Fondazione Bottari Lattes, ore 17
Presentazione del nuovo album “Ad occhi aperti nel buio”
SANTARÉ
Filippo Cavallo voce, chitarra acustica, pianoforte
Lucio Disarò chitarre elettriche
Massimo Lorenzon batteria

ESTATE
Domenica 21 giugno, Auditorium Fondazione Bottari Lattes, ore 17
L’ART DU GRAN RECITAL
Patrick Dheur pianoforte

Sabato 27 giugno, Auditorium Horszowski, ore 21
Le GRANDI COLONNE SONORE DEL CINEMA
ORCHESTRA SINFONICA DI SANREMO
Bartosz Zurakowski direttore

AUTUNNO
Sabato 19 settembre, Auditorium Fondazione Bottari Lattes, ore 21
100 ANNI DI MUSICA IN GERMANIA E IN FRANCIA
Cristophe Coin violoncello
Francesco De Zan pianoforte

Domenica 20 settembre, Auditorium Fondazione Bottari Lattes, ore 17
THE NOTUS TRIO (Islanda)
Pamela De Sensi flauto
Martin Frewer viola
Ingunn Hildur Hauksdóttir piano

INVERNO
Domenica 21 dicembre, Auditorium Fondazione Bottari Lattes, ore 17
Concerto di Auguri
L’ARPA CELTICA: CANTI D’AMORE, DI LOTTA, DI PREGHIERA
Enrico Euron arpa, viola da gamba
Anne-Gaëlle Cuiff arpa, voce

Condividere

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.