Il percorso del libro: itinerario dal cabinet di chi scrive alla poltrona del lettore

Biblioteca, Mario Lattes

Il libro che si legge non è mai quello che si scrive. Ciò che arriva al lettore è qualcosa di molto diverso dal dattiloscritto iniziale, dal file salvato sul computer del suo autore. Dietro ogni libro pubblicato esiste tutta una collettività invisibile e per lo più anonima che su quel libro ha influito sia sull’aspetto formale che sui contenuti.

 La Fondazione Bottari Lattes organizza per sabato 22 ottobre, presso l’Auditorium in via Marconi 16 a Monforte d’Alba (Cn), un convegno dedicato alle varie fasi del percorso lungo e spesso ignoto che compie il libro dalla scrittura alla fruizione del lettore. Si parlerà quindi delle scelte e delle richieste dell’editore, sempre frutto di discussioni e linee editoriali decise da équipes di consulenti interni ed esterni alla casa editrice, ma anche della distribuzione e della promozione di un libro. Le professioni e le competenze peculiari che il libro può mettere in atto sono molteplici. La quantità di titoli stranieri che entrano ogni anno nel mercato librario, inoltre, conferisce al traduttore un compito determinante all’interno di questa rete. Una responsabilità culturale che, oltre al lavoro linguistico, può partire dalla proposta stessa del libro. Le lingue straniere di cui si parlerà sono quelle europee: non vengono prese in considerazione quelle lingue che per la loro lontananza dall’italiano – per lessico e strutture sintattiche – avrebbero richiesto un approfondimento specifico.

Il convegno si articola in due parti: al mattino saranno affrontati i vari mestieri che ruotano intorno alla realizzazione e produzione del libro (scouting, editing, marketing, etc.) mentre il pomeriggio tratterà il tema della traduzione.

Il Comitato Scientifico curatore dell’evento è composto da Anna Battaglia, Elena Bruno Racca, Melita Cataldi, Manfredi Di Nardo e Mario Marchetti.

Questo il programma della giornata:

  • Ore 9,45: saluto di benvenuto di Caterina Bottari Lattes (Presidente della Fondazione Bottari Lattes) – Presiedono Elena Bruno Racca e Manfredi Di Nardo
  • Ore 10: Enrico Ganni (Einaudi), I mestieri del libro: dall’acquisizione al ‘visto si stampi
  • Ore 10.20: Benedetta Centovalli (Nutrimenti), L’arte di costruire un testoConvegni
  • Ore 10.40: Claudio Aicardi (Libreria Gulliver), Vincoli e libertà del libraio
  • Ore 11.20: Sabine Schneider (Scouting Literatur Agentur), Trovare testi, scoprire scrittori: la professione di scout
  • Ore 11.40: Enrica Melossi (Electa), Storie di immagini e copertine
  • Ore 12.00: Mario Marchetti (Premio Calvino), I premi letterari: tra promozione del noto ed emersione del nuovo
  • Ore 12.20: Anna Battaglia (Università di Torino), Il lettore: una ricezione creativa – Presiede Melita Cataldi (Università di Torino)
  • Ore 15.00: Tavola rotonda: Effetto traduzione – Leggiamo lo stesso libro? Tempi, culture, naturale delle lingue, ideologie e censure come fattori di scarto

Intervengono le traduttrici e consulenti editoriali Susanna Basso, Joëlle Gardes-Tamine, Anna Nadotti, Ena Marchi, Ada Vigliani.

Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.