Madama Butterfly inaugura Monfortinjazz 2012

Madame Butterfly anteprima Monforte in Jazz

In attesa dei concerti e dei grandi ospiti del jazz, sabato 30 giugno ore 21:30 l’opera lirica Madama Butterfly di Giacomo Puccini inaugura a Monforte d’Alba il cartellone di Monfortinjazz 2012 (6 luglio – 2 agosto).

La tragedia giapponese in tre atti, su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, va in scena alle ore 21,30 all’Auditorium naturale Horszowski, nel centro storico della città.

Organizzano la serata la Fondazione Bottari Lattes di Monforte d’Alba e l’Associazione Amici della Musica di Savigliano. Contribuiscono all’iniziativa: Ministero per i Beni e le Attività Culturali; Regione Piemonte; Fondazione Crt Torino; Associazione Culturale Monforte arte.

La regia di Madama Butterfly porta la firma di Bruno Gambarotta. L’allestimento è curato dal Teatro Lirico Europeo. Sul podio il direttore d’orchestra Aldo Salvagno. Nel ruolo di Madama Butterfly, il soprano Fernanda Costa. Il tenente Pinkerton, che spezza il cuore della geisha bambina, è il tenore Alberto Angeleri. Completano il cast: il mezzosoprano Giorgia Bertagni, il baritono Ivan Marino, il soprano Serena Garelli, il tenore Andrea Bianchi, il basso Luca Banfo, l’Orchestra Filarmonica del Piemonte e il Coro Lirico del Piemonte con la sua direttrice Sonia Franzese.

Quest’anno la Fondazione Bottari Lattes – spiega la presidente Caterina Bottari Lattes – presenta insieme a Monfortinjazz l’opera “Madama Butterfly”, continuando così il nostro festival Cambi di Stagione, dove la musica classica si incontra con altri generi quali l’opera lirica e i concerti-lettura.

La trama della madama Butterfly

Sbarcato a Nagasaki, l’ufficiale della Marina degli Stati Uniti Pinkerton per vanità, divertimento e spirito d’avventura sposa la geisha quindicenne Cio-cio-San (termine giapponese che significa Madama Farfalla). Secondo le usanze locali lo sposo può ripudiare la moglie dopo un mese: così Pinkerton ritorna in patria abbandonando la giovanissima sposa, che intanto concepisce un bambino e continua a credere nel futuro ritorno dell’amato. Pinkerton ritorna a Nagasaki dopo tre anni, accompagnato da una giovane donna, da lui sposata regolarmente negli Stati Uniti. Intende prendersi il bambino, della cui esistenza è stato messo al corrente dal console Sharpless, per portarlo con sé in patria ed educarlo secondo gli usi occidentali. Butterfly comprende allora di aver vissuto nell’illusione di una felicità fasulla. Travolta dal dolore abbraccia disperatamente il figlio e si uccide con un coltello.

Sabato 30 giugno, ore 21.30 – Auditorium Horszowski – Monfortinjazz

Tragedia Giapponese di L.Illica e G.Giacosa, Musica di Giacomo Puccini

  • Regia Bruno Gambarotta
  • Fernanda Costa, Madama Butterfly
  • Giorgia Bertagni, Suzuki
    Alberto Angeleri, F.B. Pinkerton
    Ivan Marino, Sharpless
  • Allestimento Teatro Lirico Europeo
    Coro Lirico del Piemonte
    Maestro del Coro Sonia Franzese
  • Orchestra Filarmonica del Piemonte
    Direttore Aldo Salvagno

Biglietti. Prezzi: posto non numerato € 15. Prenotazioni: posto a sedere non numerato.

Fondazione Bottari Lattes: Via Marconi, 16 – Monforte d’Alba (Cn) 0173.789282 dal lunedì al venerdì: orario 9.30-13 e 14-17.
Edicola Bruno Via Vittorio Emanuele, 1 – Monforte d’Alba (Cn) 0173.78129 dal lunedì al sabato: orario 8-12 e 15-19.
Torino circuito Piemonteticket.it € 15 + €. 2 (diritto di prevendita) www.ticket.it.
Box Office C/o La Feltrinelli Libri e Musica € 15 + € 2 (diritto di prevendita) Torino – Piazza CLN, 251 – Torino – 011.5611262.

Il cast della madama Butterfly di Bruno Gamabarotta

Bruno Gambarotta. Nativo di Asti, regista Rai, collaboratore di quotidiani, scrittore, curatore di collane editoriali, ha rivelato notevoli doti di intrattenitore sul palco come attore monologante. Ottima spalla oltre che di Celentano anche di Chiambretti.

Aldo Salvagno. Dal 2002 è direttore principale dell’Orchestra Filarmonica del Piemonte. Nato a Salerno, ha diretto tutte le principali opere di repertorio in Italia, Francia, Germania, Ungheria, Svizzera, Spagna, Stati Uniti, Giappone, Australia. Tra i prossimi impegni: Le Nozze di Figaro in Spagna e Turandot ad Adelaide.

Fernanda Costa. Vercellese, debutta nel 1983 con Don Pasquale a Lecce. Una brillante attività internazionale la porta nei più prestigiosi teatri in Italia e all’estero, tra cui Rio de Janeiro, Monaco di Baviera, Pretoria, Johannesburg, Tunisi, Tokyo e Osaka. Ha lavorato al fianco di cantanti quali José Carreras, Leo Nucci, Enzo Dara, Giorgio Zancanaro, Salvatore Fisichella, Alessandro Corbelli, Michele Pertusi, Mirella Freni, Giovanna Casolla e di direttori come Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Stefano Ranzani, Wolfgang Sawallisch.

Alberto Angeleri. Nato a Pavia, ha debuttato nel ruolo di Pinkerton nella Madama Butterfly di Puccini. Vincitore di numerosi concorsi internazionali, si è esibito in Italia e all’estero (tra cui Monte Carlo, Tolone, Strasburgo, Salisburgo) e con direttori quali Daniel Oren, Antonio Pappano, Giuliano Carella, Roberto Tolomelli, Tamas Bolberitz, Cristian Sandu e Herbert Handt. Ha interpretato ruoli principali in Aida, Rigoletto, Nabucco, Bohème, Madama Butterfly, Tosca, Cavalleria Rusticana.
Giorgia Bertagni. Nata a Genova, fa parte dell’Accademia di Alto Perfezionamento di Canto Lirico presso la Fondazione Maggio Musicale. Si è perfezionata con Mietta Sighele e Veriano Lucchetti e Elvina Ramella. Ospite dei più prestigiosi teatri lirici d’Italia, protagonista delle opere del repertorio ottocentesco, ha partecipato a due tournée negli Stati Uniti e in Australia.

Ivan Marino. Nato ad Imperia, inizia lo studio del canto con il maestro Ottavio Garaventa e poi con il basso Paolo Montarsoli e il soprano Gianfranca Ostini. Si sta perfezionando con il tenore Andrea Elena. Ha eseguito concerti presso varie associazioni musicali italiane.

Teatro Lirico Europeo. È stato fondato dalla Musical Dorica nel 1997, dopo una ventennale esperienza con i Paesi dell’Est. Deriva da una co-produzione tra i Teatri Statali ucraini, rumeni, bulgari, ungheresi e moldavi e la Musical Dorica: si utilizzano le masse artistiche di tali teatri esteri (orchestra, coro, tecnici), con l’apporto italiano di solisti, scenografie, regia, direzione d’orchestra.

Orchestra Filarmonica del Piemonte. Nasce dall’Associazione Amici della Musica di Cuneo nel 1992, sotto il nome di Petit Ensemble Instrumental. Nel 2001 diventa Orchestra Filarmonica del Piemonte e collabora con diversi solisti come Enrico Dindo, Giovanni Angeleri, Katia Ricciarelli. L’attività di formazione si avvale di personalità di livello internazionale; l’attività operistica sfocia in tournée in Italia e in Germania, Svizzera e Francia. Dal 1999 è attiva la collaborazione con l’Opéra de Chambre de France di Mentone. In repertorio: Traviata, Trovatore, Tosca, Barbiere di Siviglia, Rigoletto, Vedova Allegra, Bohème, Madama Butterfly, Don Pasquale, Carmen, La Bella Hélène, Nozze di Figaro, Turandot, Don Giovanni.

Coro Lirico del Piemonte. Nasce nel 1996 per volere del Maestro Elsa Oddone. Nell’arco di pochi anni si impone sul territorio regionale e nazionale. Collabora con l’associazione Amici della Musica di Cuneo e Sipario Melodramma e Dintorni per la realizzazione degli spettacoli del Circuito Lirico del Piemonte. Ha collaborato con artisti di fama internazionale quali Leo Nucci, Marzio Giossi, Fernanda Costa, Katia Ricciarelli, Luciana Casolla.

Sonia Franzese. Direttrice del Coro Lirico del Piemonte dal 2004, inizia l’attività di Maestro del coro nel 2000, dirigendo stabilmente il Coro dell’Accademia della Voce di Torino. Ha affrontato le più importanti composizioni del repertorio sacro. Dal 2004 segue regolarmente le prove presso il Teatro alla Scala di Milano del Maestro Bruno Casoni.

Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.