MARIO LATTES




MARIO LATTES
Studi e Ricerche


Ritratto fotografico Mario Lattes

L’art. 3 dello statuto della Fondazione Bottari Lattes recita:

“[…] Scopo essenziale della Fondazione è la promozione […] della conoscenza del nome e della figura di Mario Lattes, marito scomparso della Fondatrice Caterina Bottari, con la diffusione della sua opera, nella sua multiforme attività di pittore, scrittore, editore ed animatore di proposte culturali. Per raggiungere tale scopo, la Fondazione, oltre ad organizzare convegni, mostre, eventi musicali, cinematografici e teatrali, dà vita ad ogni iniziativa idonea a richiamare il mondo letterario, artistico e musicale al fine di favorire lo sviluppo della cultura in ogni sua espressione”.

La Fondazione Bottari Lattes ha dato avvio, con il supporto del Comitato Scientifico, a un ampio progetto di valorizzazione e promozione della figura di Mario Lattes, la cui vita e la cui opera rappresentano un unicum nel panorama culturale del secondo Novecento. Attraverso una serie di interventi specialistici ed un piano di lavoro a lungo termine che coinvolge più figure professionali, in questi anni la Fondazione ha promosso la figura dell’artista grazie anche a diverse manifestazioni, tra le quali mostre d’arte dedicate e dal 2011 il Premio Letterario Bottari Lattes Grinzane, che vede la sezione La Quercia a lui intitolata.

Questa sezione è il risultato dell’impegno della Fondazione Bottari Lattes nel perseguire i propri fini. I documenti e le informazioni qui riportate rappresentano il lavoro che studiosi e personale qualificato hanno dedicato all’artista scomparso nel 2001.

I volumi, le carte e i documenti elaborati, oltre che i quadri di Mario Lattes sono conservati presso la Biblioteca Pinacoteca “Mario Lattes”, a Monforte d’Alba. Per la consultazione, previo appuntamento, dei volumi, delle riviste e del materiale archivistico, grafico e pittorico, è richiesta una lettera di presentazione con le motivazioni della ricerca.

Si ricorda che le opere d’arte e le carte d’archivio contemporaneo, sono soggette ad una serie di norme di legge relative alla tutela del diritto d’autore e della privacy; al fine di favorirne il rispetto, la Fondazione Bottari Lattes può richiedere agli studiosi espliciti impegni per l’eventuale utilizzo o edizione dei documenti, sia pure parziale ed a fini non commerciali.




Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.