Mostra “Wall of Sound 10” di Guido Harari prorogata fino al 20 gennaio

Mostra "Wall of Sound 10" di Guido Harari prorogata fino al 20 gennaio

Wall of Sound 10 con Guido Harari prorogata fino al 20 gennaio

 

Spazio Don Chisciotte della Fondazione Bottari Lattes

Via della Rocca 37b, Torino

 

Orario: da martedì a sabato ore 10,30-12,30 e ore 15-19

Domenica 24 dicembre: ore 15-19

Chiusura natalizia: dal 25 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018

Il successo che sta registrando la mostra fotografica Wall of Sound 10 di Guido Harari allo Spazio Don Chisciotte della Fondazione Bottari Lattes (via della Rocca 37b) ha convinto gli organizzatori a prorogarla fino fino al 20 gennaio 2018.

Domenica 24 dicembre, ultimo giorno di apertura della mostra prima del nuovo anno, dalle ore 15 alle ore 19 ad accogliere i visitatori sarà lo stesso Guido Harari. Il pubblico potrà così conversare con lui sulla fotografia musicale, conoscere gli aneddoti che si nascondono dietro agli scatti e soddisfare curiosità più disparate su come una immagine possa raccontare un artista, coglierne il percorso e la poetica. Coloro che acquisteranno il catalogo della mostra in formato LP (prezzo: 20 euro) riceveranno in omaggio la locandina autografata con lo scatto dedicato a David Bowie, realizzato da Harari a Roma nel 1987.

 

Orario:

Da martedì a sabato: ore 10,30-12,30 e ore 15-19

Domenica 24 dicembre: ore 15-19

Chiusura natalizia: dal 25 dicembre 2017 al 7 gennaio 2018.

 

Tra i fotografi italiani più apprezzati e conosciuti all’estero, capace di raccontare i grandi artisti in un solo scatto, Guido Harari ha collaborato con artisti del calibro di Fabrizio De André, di cui è stato uno dei fotografi personali, Lou Reed, Giorgio Gaber, Bob Dylan, Vinicio Capossela, Kate Bush, Vasco Rossi, Peter Gabriel, Enzo Jannacci e molti altri. Le cinquanta opere esposte in mostra, realizzate tra il 1976 e il 2013 colgono gli artisti su set spesso improvvisati, in atteggiamenti inusuali, espressioni talvolta inattese, da cui emerge in maniera immediata la loro personalità. In molti casi la vera molla di tutto si conferma una complicità autentica tra il fotografo e il suo soggetto. Sono ritratti che esprimono l’approccio umanistico e umanizzante che muove il lavoro di Harari, la sua cifra stilistica.

 

Tra i ritratti esposti in mostra: Laurie Anderson, David Bowie, Jeff Buckley, Kate Bush, Vinicio Capossela, Nick Cave, The Clash, Leonard Cohen, Paolo Conte, David Crosby, Lucio Dalla, Fabrizio De André, Bob Dylan, Brian Eno, Giorgio Gaber, Peter Gabriel, John Lee Hooker, Iggy Pop, B.B. King, Kinks, Bob Marley, Joni Mitchell, Ennio Morricone, Jimmy Page (Led Zeppelin), Pink Floyd, Queen, Lou Reed, R.E.M., Vasco Rossi, Jimmy Scott, Compay Segundo, Bruce Springsteen, Rolling Stones, Patti Smith, Robert Smith (Cure), Caetano Veloso, Rufus Wainwright, Tom Waits, Frank Zappa.

 

Info: Fondazione Bottari Lattes | 011.19771755-1 | segreteria@spaziodonchisciotte.it

WEB fondazionebottarilattes.it | FB Fondazione Bottari Lattes | TW @BottariLattes

Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.