MOSTRE


Una delle attività principali della Fondazione Bottari Lattes è l’ideazione e l’allestimento di mostre d’arte figurativa e scultorea negli spazi espositivi della Fondazione. L’intento è la valorizzazione ed l’eventuale riscoperta di grandi artisti, italiani e internazionali, nel solco della promozione culturale intrapresa da Mario Lattes nella sua multiforme attività di pittore, scrittore, editore e creativo.

Tra le mostre realizzate negli espositivi della Fondazione: Mario Lattes o la solitudine delle marionette (marzo-aprile 2010); Matthew Spender – Sulle tracce di Eva (giugno-luglio 2010); Pensare Caravaggio (dicembre 2010-febbraio 2011); Mario Lattes su carta;  Su Carta – opere di Gianfranco Ferroni e Sergio Saroni (ottobre-dicembre 2011); Nudi d’autore – fotografie di Minkkinen e Fontana (marzo-aprile 2011); Freud-Rembrandt. Incisioni (marzo-giugno 2012); Pepi Merisio / Mario Dondero. Diario fotografico (settembre-ottobre 2012); la rassegna fotografica SituAzioni1 a Murazzano (19 luglio – 4 agosto 2013); Situazioni 2 (19 luglio – 31 agosto 2014) la mostra Fotografia e Narrazione per la rassegna FotograficaMente (22 settembre – 17 novembre 2013) con scatti del fotoreporter Uliano Lucas e di altri fotografi, rassegna replicata nel 2014 (19 luglio – 31 agosto) con la partecipazione di importanti gallerie italiane e dei fotografi Monika Bulaj e Luciano Romano; la mostra Dentro il sogno: messaggi in scatola di Chiara Briganti (23 marzo – 15 giugno 2014); Marcel Mathys – Passaggio (21 settembre – 31 ottobre 2014); Italo Cremona – ironico e visionario (19 luglio – 23 agosto 2015), allestita a Palazzo Tovegni a Murazzano (Cn); Segni di Londra (20 settembre – 20 dicembre 2015), collettiva di artisti londinesi; l’installazione Dancing Landscapes (10 ottobre 2015 – 20 marzo 2016) di Caterina Tiazzoldi e Eduardo Benamor Duarte, inaugurata con una performance di danza di Annagrazia D’Antico; Forma, materia e spirito (settembre-novembre 2016) di Roberto Demarchi; Wall of Sound 10 (giugno-settembre 2017) di Guido Harari; Prospettive variabili (30 settembre-2 dicembre 2017) di Renato Brazzani. Nel 2018 la Fondazione ha ospitato le fotografie di Mario Dondero e Lorenzo Foglio con la mostra Lo scatto umano (27 maggio – 22 luglio 2018) organizzata in collaborazione con la galleria Ceribelli e l’associazione Giulia Falletti di Barolo. Inoltre ha organizzato in collaborazione con il comune di Murazzano la mostra antologica Eso Peluzzi. il pittore delle more di Cairo a cura di Ivana Mulatero, a Palazzo Tovegni fino al 26 agosto.

Sono state inoltre organizzate le personali di Mario Lattes I teatrini di via Calandra presso la Fondazione Montis Regalis di Mondovì – Cn (2 – 16 luglio 2011); Frammenti di identità alla Galleria del Ponte di Torino (21 settembre – 12 novembre 2011); L’io spezzato alla Galleria Massucco di Acqui Terme (Al) (4 ottobre – 9 novembre 2013) e le collettive Mario Lattes. Antologia personale (Alba, ottobre-novembre 2016) presso Palazzo Banca d’Alba a Alba e Pittori/Poeti/Pittori (18 novembre-17 dicembre 2017) a cura di Marco Vallora.

Nel 2013 la Fondazione ha aperto a Torino lo Spazio espositivo Don Chisciotte (via della Rocca, 37), dove sono state allestite le mostre: Pittoriscrittori (18 aprile-22 giugno 2013) con opere di artisti del Novecento come De Pisis e Savinio; Opere su carta (luglio-settembre 2013) con lavori tra gli altri di Fontana e Melotti; Mario Lattes. Incisioni (8 ottobre-16 novembre 2013); Mario Calandri (26 novembre 2013-25 gennaio 2014); la collettiva con Gallizio, Lattes, Velly, Melotti, Tabusso e altri artisti del Novecento (4 febbraio – 29 marzo 2014), inclusi i contemporanei Riccardo Cordero, Raffaele Mondazzi; Dancing Landscapes (ottobre 2015 – marzo 2016), un’ installazione di Caterina Tiazzoldi e Eduardo Benamor Duarte; Le stanze de “La musique du silence” (novembre 2015 – gennaio 2016) con opere di Gianfranco Ferroni; Identità Ebraica (gennaio-marzo 2016) con opere di Mario Lattes, Carlo Levi, Stefano Levi Della Torre, Paola Levi Montalcini, Ugo Malvano, Dario Treves; Mario Lattes Su Carta (aprile-luglio 2016). A settembre ha inaugurato la sezione torinese della mostra Roberto Demarchi. Forma, materia e spirito e da novembre è allestita la mostra Là dove interviene il disegno. La fotografia a cura di Luca Panaro, con opere inedite dei fotografi Mario Cresci, Bruno Di Bello, Franco Vaccari e Paolo Ventura. Nel corso del 2017 ha ospitato le mostre di Jean Pierre Velly, una personale di Mario Lattes e la biografica di Mario Chianese e infine dalla fotografica di Guido Harari Wall of Sound  10.

Nel 2018 la collettiva Le forme dell’attesa, la personale di Carlo Terzolo, La realtà immaginatala mostra fotografica Art Kane. Visionary  a cura di Guido Harari nell’ambito del festival Fo.To. Fotografi a TorinoMario Lattes dall’informale al figurativo e la personale Ruggeri. Opere su carta (dal 1958 al 2008).

Nel 2015 La Fondazione Bottari Lattes ha indetto un concorso di illustrazione per gli studenti dello Ied di Torino. La vincitrice, Carolina Grosa, ha realizzato i decori e la locandina della terza edizione di Vivolibro.

Da non dimenticare inoltre le mostre allestite a Praga: Mario Lattes tra pittura e letteratura nella galleria Diamant e nell’Istituto Italiano di Cultura (all’ 1 al 26 ottobre 2014).

La mostra in corso

Mostre future

Mostre passate

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.