Scaccomatto all’occidente
di Antonio Maria Costa

Scaccomatto all'Occidente

Presentazione del libro Scaccomatto all’Occidente di Antonio Maria Costa, a Monforte d’Alba, il  27 novembre alle 21

Fondazione Bottari Lattes organizza, presso il suo Auditorium di Monforte d’Alba, la presentazione del libro di Antonio Costa, Scaccomatto all’Occidente.

Il volume, pubblicato a settembre di quest’anno, sarà presentato, alla presenza del curatore, da Fabrizio Pennacchietti, professore emerito dell’Università degli studi di Torino. Modererà l’incontro Claudio Bo, direttore del settimanale La Piazza Grande.

Scaccomatto all’occidente raffigura lo scenario mondiale odierno come una scacchiera sulla quale si sta giocando una partita d’importanza strategica. Una partita nella quale politica, finanza e potere militare appaiono strettamente legati, eppure impotenti di fronte al nuovo nemico: la coalizione di estremisti, nazionalisti e fondamentalisti. In un racconto ricco di colpi di scena, dove si intrecciano realtà e fantasia, storia e cronaca, il protagonista, Pierre G. Bosco, giornalista della rete televisiva ENN, accompagna il lettore in incontri segreti nelle sedi del potere mondiale: dalla BCE alla Commissione di Bruxelles, dall’Eliseo al Parlamento europeo, dalla Cancelleria tedesca alla Casa Bianca, dal Palazzo del governo di Riyad al Giardino dei Giardini a Pechino. In poco tempo la coraggiosa e complessa inchiesta di Bosco sarà segnata da una misteriosa serie di omicidi: che cosa ha scoperto il giornalista di così scottante per essere colpito negli affetti più cari e a sua volta vittima di attentati e di ricatti?

Sono questi gli scenari con i quali l’autore vuole descrivere l’allarmante realtà del pianeta che noi oggi tutti stiamo vivendo.

È la storia del nostro tempo, piena di sogni e speranze, politica e finanza. Un romanzo che consiglio di leggere perché farà discutere (Il Sole 24 Ore)

Un thriller avvincente […] attraverso i grandi temi odierni: economia, finanza, politica, diplomazia e criminalità organizzata (Il Mulino)

Antonio Maria Costa è un economista che, per oltre quattro decenni, ha ricoperto ruoli di vertice in importanti organismi internazionali. Dal finire degli anni Ottanta agli inizi del Duemila è stato Segretario Generale della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo e Direttore generale dell’UE per l’Economia e delle Finanze. Dal 2002 al 2010 è stato sottosegretario generale delle Nazioni Unite con il ruolo di Direttore esecutivo dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine e Direttore generale dell’Ufficio delle Nazioni Unite a Vienna. Costa è attualmente redattore capo del Journal of Policy Modelling.

Condividere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo contenuto non è visibile senza l'uso dei cookies.

Utilizziamo  cookies per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Leggi la nostra Cookie policy.
Clicca su "Accetta cookies" o continua la navigazione per consentirne l'utilizzo. Potrai in qualsiasi momento revocare il consenso usando il pulsante "Revoca consesno ai cookie" nel piede del sito.